Scegli lingua English Deutsch Italiano Croatian
 
Escursioni

Scopri le nostre rotte lungo le coste della Dalmazia nel Mare Adriatico

Su una crociera settimanale con partenza da Fiume, Zara, Trogir o Dubrovnik, è possibile esplorare l'azzurro mare Adriatico, le sue baie nascoste ideali per bagni rinfrescanti ed i porti pittoreschi delle sue isole. Con noi, rendi la tua vacanza in Croazia un'esperienza indimenticabile. Durante una crociera di 7 o 14 giorni potrai visitare le bellissime isole di Krk, Rab, Lošinj e Cresa nord, o Brač, Hvar, Mljet e Korčula a sud. Potrai anche scoprire il parco nazionale delle Kornati, del fiume Krka, della Paklenica o di Mljet e visitare le romantiche città di Trogir, Zadar, Šibenik, Dubrovnik e Kotor (Montenegro).

ISOLE DELLA DALMAZIA CENTRO-MERIDIONALE (T1)
1 settimana da Trogir - partenze il sabato
Trogir, Isola di Brač, Isola di Korčula, Isola di Lastovo, Isola di Vis,
Isola di Biševo, Isola di Hvar, Isola di Šolta, Trogir


A PARTIRE DA

 396,00 Euro
A PERSONA

send inquiry

ISOLE DELLA DALMAZIA CENTRO-MERIDIONALE
1 settimana da Trogir - partenze il sabato

giorno descrizione
Sabato Imbarco dalle 11:30 alle 13:00 nel porto di Trogir, presentazione dell'equipaggio e dei passeggeri. Subito dopo partiremo nella direzione di Bol, sull’isola di Brac. Qui si trova una delle più elle spiagge del Mediterraneo - "Zlatni rat", che con il cambio delle correnti marine, continuamente muta la propria forma. Pernottamento a Bol.
Domenica
In questa giornata, la nostra meta c la città di Korcula, capoluogo dell’omonima isola. Korcula vanta uno dei più bei centri storici in tutta la Dalmazia e spesso, grazie alle sue fortificazioni, viene chiamata la "piccola Dubrovnik". Uan volta, veniva chiamata anche "l’Isola nera" per le folte pinete che la ricoprono. Trascorreremo la notte nella città nativa del celebre navigatore Marco Polo.
Lunedì
A tre ore di navigazione da Korcula si trova l’isola di Lastovo, dove l’ex esercito iugoslavo aveva una delle sue basi militari. L’isola per interi decenni era inaccessibile ai visitatori. Grazie a questo, l’isola ha conservato la sua originalità e rappresenta una vera oasi di tranquillità, ricca di vegetazione mediterranea. Ci fermeremo nella baia di Sveti Mihajlo (San Michele) , vicino alla città di Lastovo, dove potremo conoscere i dintorni. Nel pomeriggio ritorneremo sull’isola di Korcula, più precisamente a Vela Luka. Questa località si trova in una baia protetta e profondamente intagliata, sul lato occidentale dell’isola. La città di Vela Luka c immortalata in numerose bellissime canzoni dei diversi gruppi corali dalmati (piccoli gruppi, per lo più maschili che cantano "a cappella", cioc senza accompagnamento strumentale). Quì sono nati anche i più noti cantanti croati. In caso di sfavorevoli condizioni meteorologiche, trascorreremo la notte nel porto di Ubli sull’isola di Lastovo, anziché a Vela Luka.
Martedì
Dopo una sosta, partiremo verso un’altra isola proibita: l’isola di Vis. Anche questa isola, come Lastovo, era inaccessibile ai turisti fino alla fine degli anni Ottanta. Là, dove una volta c’erano gli aeroporti dell’aviazione militare, nel frattempo, sono stati coltivati i vigneti. Trascorreremo la notte nel porto di Komiza, una cittadina tranquilla situata sulla costa occidentale dell’isola. Prima di arrivare a Komiza, eventualmente, visiteremo la Grotta Azzurra (Modra Spilja) sull’isolotto di Bisevo. La visiteremo comunque, tempo permettendo, il martedì oppure il mercoledì.
Mercoledì
Soltanto cinque miglia a sud di Komiza si trovano l’isolotto di Bisevo e la famosa Grotta Azzurra (Modra Spilja). Verso mezzogiorno, attraverso un’imboccatura sottomarina, nella grotta passano i raggi del sole e creano un effetto ottico davvero straordinario. Questo spettacolo incomparabile si può osservare soltanto quando il mare c calmo e il cielo c sereno. Nella grotta si accede con piccole barche (circa 5-7 € a persona: il costo non c incluso nel prezzo). Durante la navigazione verso Vis, capoluogo dell’omonima isola, ci ancoreremo in una baia sulla costa settentrionale per una sosta. Vis c collocata in una baia protetta.
Giovedì
Dopo una sosta, partiremo nella direzione di Stari Grad, il centro abitato più antico dell’isola di Hvar. Stari Grad una volta conosciuta sotto il nome di Pharos, fu il capoluogo dell’isola. Nel corso dei secoli cedette il suo ruolo principale alla città di Hvar. Ancora oggi, numerose costruzioni testimoniano lo splendore di quei tempi, come il Palazzo Hektorovic. Stari Grad c il centro vinicolo dell’isola. Ogni anno, alla fine del mese di settembre si creano le code di fronte alle cantine, quando i viticoltori consegnano l’uva vendemmiata.
Venerdì Dopo la prima colazione partiremo verso l’ultima meta del nostro viaggio, l’isola di Solta. L’isola c nota grazie alle piantagioni di olivi dali quali si produce un ottimo olio di oliva, di colore piuttosto scuro. Per una sosta, ci ancoreremo in una baia nascosta, accessibile soltanto in barca. Da Solta ritorneremo a Trogir. A Trogir bisogna lasciarsi trasportare dall’unica atmosfera che creano le strette stradine dell’antico nucleo cittadino. Trogir viene chiamata anche "città -museo" ed c sotto la protezione dell’UNESCO.
Sabato Sbarco previsto dopo la colazione, verso le 09:00.

Paradiso nautico, Città dell'UNESCO & Parchi Nazionali (T2)
1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
Trogir, Rogoznica, Kaprije/Žirie, Kornati, Sali, Zadar, Vodice, Šibenik,
Krka Waterfalls, Zlarin, Trogir


A PARTIRE DA

 376,00 Euro
A PERSONA

send inquiry

PARADISO NAUTICO, Città dell'Unesco & PARCHI NAZIONALI
1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
giorno descrizione
Sabato Imbarco dalle 11:30 alle 13:00 nel porto di Trogir, presentazione dell'equipaggio e dei passeggeri. Qualche attimo dopo partiremo verso Rogoznica, pittoresco villaggio di pescatori collocato su di un’isoletta collegata con la terraferma con uno stretto argine. Durante il viaggio ormeggeremo in una baia per fare il nostro primo bagno nell'Adriatico. Pernottamento a Rogoznica.
Domenica
Lasciamo la terraferma e navighiamo verso le isole dell'arcipelago di Sibenik dove faremo il bagno. Dopo aver goduto per diverse ore il sole e il mare tireremo su l'ancora e prenderemo la direzione verso Zara centro culturale e economico della Dalmazia settentrionale. Cogliete l'occasione per fare shopping, oppure godete la melodia di uno strumento unico almondo: l’organo marino che trasmette la musica creata dalle onde. Pernotteremo nel porto di Zadar.
Lunedì
Navighiamo in direzione sud. Il nostro obbiettivo oggi e l'isola di Dugi Otok (Isola lunga) che con ragione porta questo nome, c lunga 45 km e larga solo alcune centinaia di metri. La maggior parte degli abitanti vive e lavora a Zara, e per questo motivo durante la settimana sull'isola c'e calma, mentre ritorna durante il fine settimana il tipico fascino mediteranno. Dopo una breve sosta per fare il bagno ci dirigiamo verso Telascica, una profonda baia al sud dell'Isola di Dugi Otok che inoltre c un Parco Naturale (entrata ca. 5-8 Euro a persona, si paga in loco). Raccomandiamo di fare una passeggiata fino al „lago d'argento“, dall'omonimo film di Karl May. Dall'altra parte del lago si trova una roccia alta 100 m, dalla quale si può godere una stupenda veduta sul mare, se il tempo lo permette si puo vedere anche l'Italia.
Martedì
“L’ultimo giorno della creazione decise Dio di coronare la sua opera, e così creò Kornati con lacrime, stelle e sospiri”, scrisse una volta George Bernard Shaw, scrittore irlandese, che nel 1925 vinse il Nobel per la letteratura. Natura stupenda, numerose isole piccole e grandi (il popolo locale sostiene che per ogni giorno dell’anno ci sia un’isola), mare favoloso - tutto questo crea dall’arcipelago di Kornati un eccezionale paradiso in terra. Inoltre, rappresenta il maggiore gruppo insulare sull’Adriatico, composto da 147 isole, isolotti e scogli con la superficie totale di 69 km², distesa sui 230 km². Si estende 35 km in lunghezza e 13 km in larghezza, tra Dugi Otok al nordovest, Zirje al sudest e Pasman, Vrgada e Murter al nord e al nordest. Navigheremo lungo l’arcipelago e ci fermeremo strada facendo per fare un bagno. La sera arriviamo a Vodice. La sera godetevi un bicchiere di vino in una delle numerose taverne.
Mercoledì
Alcune miglia più a sud lasciamo l'Adriatico ed entriamo nello sfocio del fiume Krka. Ormeggeremo a Skradin, nei pressi delle famose cascate di Krka. Quì ci sono le barche che vi possono portare nel Parco Nazionale. Potete visitare anche "Skradinski buk", la parte piu famosa delle cascate, dove su di un tratto di 800 m il fiume si precipita creando 17 cascate di larghezza fino a cento metri, collocate all'altezza di 45,7 m. Cercate di portare il costume da bagno, perché fare il bagno in questo fiume cristallino, appena sotto le cascate, c una sensazione del tutto particolare. (Il costo dell'ingresso al parco nazionale, compreso del trasporto in barca, e di Euro 11-14 pagabili in loco). La nostra seguente tappa c la citta di Sebenico. La città fu nominata per la prima volta nel 1006, c la piu giovane tra le grandi citta costiere, ma nello stesso tempo la piu antica città croata. Non c stata fondata né dai Greci, né dai Romani, o dai Bizzantini, bensì dai Croati. La piu famosa costruzione del centro storico c la cattedrale di San Giacomo. Questo edificio rappresenta il più importante monumento rinascimentale in Croazia ed e' iscritto nel Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Torniamo nell'Adriatico, navighiamo verso Zlarin, villaggio peschereccio collocato sull'omonima isola, nel cui porto ci fermeremo per pernottare
Giovedì
La nostra meta oggi c la città di Split, seconda per la grandezza in Croazia, e la citta principale in Dalmazia. Questa città vecchia 1700 anni, che oggi fa parte del patrimonio mondiale dell'Unesco, si c sviluppata dal palazzo dell'imperatore romano Diocleziano. Dopo la visita della città, navighiamo verso l'isola di Solta. Pernottamento a Stomorska.

Venerdì Lasciamo l’isola di Solta. Durante il viaggio ormeggeremo in una delle baie per fare il bagno. La sera presto arriviamo a Trogir, città protetta dall'Unesco, detta anche la città-museo. C una sensazione del tutto particolare passeggiare nel pomeriggio o la sera per le stradine intricate, ammirando la muraglia, torri difensive, chiese, affreschi e arcate, oppure lanciare lo sguardo negli antichi giardini. Il pernottamento c previsto a Trogir.
Sabato sbarco previsto dopo la colazione, verso le 09:00.

DALMAZIA MERIDIONALE & RIVIERA DI DUBROVNIK (T3)
1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
Trogir, Makarska Riviera, Isola di Mljet, Dubrovnik, Slano/Šipan, Korčula, Hvar, Trogir


A PARTIRE DA

 416,00 Euro
A PERSONA

send inquiry

DALMAZIA MERIDIONALE & RIVIERA DI DUBROVNIK
1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
giorno descrizione
Sabato Imbarco dalle 11:30 alle 13:00 nel porto di Trogir, presentazione dell'equipaggio e dei passeggeri. Qualche attimo dopo salperemo in direzione di Makarska, il centro dell’omonima riviera. La «Makarska riviera» c conosciuta per le sue bellissime spiagge. Pernottamento a Brela, Baska Voda o Makarska.
Domenica
Dopo una breve pausa per il bagno navigheremo verso la penisola di Peljesac, conosciuta per i suoi ottimi vini rossi. Arriveremo poi nella baia di Pomena sull’isola di Mljet. Una parte dell’isola ec stata dichiarata come parco nazionale - due laghi d’acqua salata (nel più grande dei quali c situata un’isoletta con un monastero) i quali sono collegati con il mare tramite un canale. Offriremo la possibilita di visitare il parco nazionale ((l’entrata costa circa 15 € pagabili in loco). Vi consigliamo un bagno nell’acqua salata del lago. Pernottamento a Pomena.
Lunedì
Lasciamo l’isola di Mljet e proseguiamo verso sud. Dopo aver fatto una pausa per il bagno sulle isole Elaphiti sbarcheremo verso le 16 a Dubrovnik. Avrete a disposizione l’intera serata per gustare l’inimitabile atmosfera della città con i suoi palazzi, piazze e le sue grandiose mura.
Martedì
C'è un motivo se la città di Dubrovnik c conosciuta come «la Perla
dell’ Adriatico», infatti al tempo del suo maggior sviluppo, nel Medioevo, era uno dei centri culturali più
importanti dell’intero Mediterraneo. Oggi la città storica si presenta ai suoi ospiti come un’ineguagliabile museo pieno di monumenti storici. Fino all’ ora di pranzo avrete tempo per scoprire la città in tutta la sua bellezza. Pernottamento a Slano o in un piccolo villagio di pescatori sull’ isola di Sipan.
Mercoledì
Salperemo sull’isola di Korcula. Korcula c una delle città storice più belle della Dalmazia, ed c grazie alla sua immagine fortificata che c conosciuta come la «piccola Dubrovnik». L’isola grazie alle sue grande pinete, c stata conosciuta nella storia come «l’isola nera». Pernottamento nella citta natale del grande esploratore Marco Polo.
Giovedì
Da Korcula prenderemo rotta verso l’isola di Hvar, nota per il suo splendido clima e infiniti campi di lavanda. Il porto dell’omonimo capoluogo dell’isola si trova ai piedi diuna fortezza dalla quale si ha un panorama splendido sul gruppo d’isole «Pakleni otoci». Pernottamento sul paesino di Hvar o in una baia vicina.
Venerdì Navigheremo lungo le isole di Brac e Solta e ci fermeremo per una pausa bagno. Dopo la quale, lasceremo il mondo delle isole e torneremo nel porto di partenza del nostro viaggio - Trogir.


Sabato sbarco previsto dopo la colazione, verso le 09:00.

Dalla DALMAZIA centro-meridionale al Montenegro (T4)
2 settimane da Trogir - partenze il Sabato
Trogir, Makarska Riviera, Korčula, Elafiti, Kotor, Dubrovnik, Slano, Isola di Mljet,
Isola di Lastovo, Vis, Isola di Biševo, Isola diHvar, Isola di Brač, Split, Trogir


A PARTIRE DA

 
872,00 Euro
A PERSONA

send inquiry

Dalla DALMAZIA centro-meridionale al MONTENEGRO
2 settimane da Trogir - partenze il Sabato
Questa rotta di due settimane é sicuramente la punta di diamante del nostro programma e potrebbe essere chiamata anche “la regina delle rotte”. Visiteremo le città dell’ UNESCO Trogir, Split e Dubrovnik, “le isole proibite” Lastovo e Vis e il Montenegro. In una gita giornaliera in pullman ci gusteremo le montagne del Lovcen dalle quali si estende un fantastico panorama sulla baia di Kotor, visiteremo l’antica città regale di Cetinje e passeggieremo per la città storica di Budva.
giorno descrizione
Sabato dalle 11.30 alle 13.00 imbarco al porto di Rijeka, presentazione dell'equipaggio e dei viaggiatori. Ci fermeremo in una delle baie dell'isola di Ciovo, dove avremo la possibilità di fare il nostro primo bagno. Navigheremo poi verso la riviera di Makarska. Pernotteremo a Omis, Brela, Baska Voda o a Makarska. Pernottamento a Omis o in unpaesino della riviera di Makarska.
Domenica
passiamo accanto alle isole di Brac e Hvar e navighiamo verso la penisola di Peljesac, famosa per la produzione dell'eccellente vino rosso. Dopo l'intervallo per il bagno in una delle baie di Peljesac, partiremo per l'isola di Korcula. L'omonima cittadina vanta uno dei piu bei centri storici della Dalmazia, e spesso per la sua fortezza c chiamata anche "piccola Dubrovnik. Per le pinete diffuse in tutta l'isola, nei tempi antichi l'isola fu chiamata "l'Isola Nera". Pernotteremo nella città nativa del famoso Marco Polo.
Lunedì
il nostro viaggio continua nella direzione sud, e prima di superare la città di Dubrovnik e i suoi lineamenti del tutto particolari, raggiungere la nostra meta: il piacevole porto della cittadina di Cavtat e faremo il bagno nell'arcipelago delle Elaphiti. Pernotteremo a Cavtat oppure in una delle vicine baie.
Martedì
dopo la colazione e l'espletamento delle formalità doganali a Cavtat tireremo su l'ancora. Dopo due ore arriveremo all'estremo sud della Croazia dove usciremo dalle acque croate e prenderemo la direzione del Montenegro. Entreremo nel Golfo di Kotor che, circondato da alti monti si inoltra nella costa per ben 25 km. Dopo le formalità doganali nel paese di Zelenik continueremo ad attraversare il golfo finché non arriveremo all'isolotto "Gospa od Skrpjela". Esso c un isolotto artificiale, fatto di rocce fissate su di uno scoglio. Tra le curiosita dell'isola spicca la chiesa barocca di origine del 1630 con più di 70 dipinti a olio della seconda metà del Seicento e il museo con scritte greche e latine, come anche le armi e i dipinti rappresentanti i naviganti di Perasto del periodo dal Seicento all'Ottocento. A pochi minuti di distanza sorge la cittadina di Perasto, dove ormeggeremo per passare la notte. Grazie alla navigazione e all'architettura navale, la cittadina fiorì nel Seicento e Settecento. All'epoca la flotta di Perasto aveva 100 navi.
Mercoledì
Continueremo fino a Kotor che sorge in fondo al golfo. Le mura cittadine circondano non soltanto il piccolo centro storico a forma di triangolo, bensì il famoso monte di San Giovanni, che sorge alle spalle della città. La lunghezza totale delle mura c di 5 km, la larghezza di 3 - 15 m e l'altezza c di 20 m. Dopo aver ormeggiato nel porto di Kotor, incontreremo la guida turistica che ci accompagnerà in gita in autobus e presenterà le bellezze del "paese dai monti neri". Partiamo da Kotor percorrendo le serpentine che ci portano a Lovcen dove ammireremo il panorama sull'intero golfo. Ci fermeremo nel paese di Njegusi che deve la sua notorietà al famoso prosciutto. Qui faremo una merenda di prosciutto, pecorino, pane fresco appena sfornato con il quale si accoppia bene il vino rosso. Continueremo verso Cetinje, una volta la capitale del Montenegro e sede dei re montenegrini. Visiteremo anche il castello di Nicola, re montenegrino. Vi sorprenderà il fatto che lui ebbe importanti rapporti diplomatici e fu chiamato "suocero europeo ". Questo perché fece sposare le sue belle figlie presso le corti reali europee. Continueremo poi verso la costa dove ci fermeremo brevemente per scattare qualche foto dell'isolotto di Santo Stefano, una volta nido dei pirati e oggi un albergo di lusso, e poi ci dirigeremo verso Budva, la piu importante località turistica della costa montenegrina. Visiteremo il centro storico, completamente distrutto nel terremoto del 1979 e ristrutturato solo verso la fine degli anni Ottanta. Alla fine avrete abbastanza tempo per fare una passeggiata, per prendere un caffc o un gelato, e, se avete preso il costume da bagno, vi consigliamo di andare alla bellissima spiaggia Mogren, che dista soli 5 minuti dal centro di Budva. Rientro a bordo, cena verso le ore 20 e pernottamento nel porto di Kotor.
Giovedì
dopo la colazione avrete la possibilità di fare una passeggiata per le vie del centro storico di Kotor, città dalla lunga tradizione marittima, la cui ricchezza una volta fece concorrenza a Dubrovnik. Verso le 10 passeremo il controllo di frontiera perché stiamo per lasciare Kotor e il Montenegro. Quattro ore dopo arriveremo a Cavtat. Dopo aver passato il confine, ci dirigeremo verso una baia per fare il bagno prima di continuare il viaggio verso la localita peschereccia di Zaton Veliki dove passeremo la notte.
Venerdì ci vuole solo mezz'ora per arrivare al porto Gruz di Dubrovnik (dista mezz'ora a piedi dal centro storico oppure c possibile prendere il bus che parte nei pressi della nostra nave ogni 15 min, il prezzo del biglietto c 10 kn, l'ultimo viaggio c verso le ore 2.00). Avrete a disposizione il resto della giornata per scoprire e godervi questa splendida città. Vi consigliamo di fare una passeggiate per lo Stradun e le mura cittadine e di visitare numerose curiosità.

Sabato la mattina c libera per poter fare un'altra passeggiata a Dubrovnik. All'ora di pranzo partiremo dalla "perla dell'Adriatico" e ci dirigeremo verso le isole delle Elphiti. Ora avete abbastanza tempo per fare il bilancio delle impressioni raccolte in Montenegro e a Dubrovnik e per fare il bagno nel mare cristallino. Passeremo la serata e la notte in una delle località pescherecce delle isole di Elaphiti.
 Domenica ci avviciniamo pian piano alla baia Pomena dell'isola di Mljet. Una parte dell'isola e proclamata parco nazionale con due laghi ad acqua salata (nel lago maggiore c'e l'isolotto con l'antico convento) che sono collegati con il mare per mezzo di uno stretto canale. Potete visitare il parco nazionale (l'ingresso con compreso il percorso in barca fino al convento e di circa Euro 15, pagabili sul luogo). Vi consigliamo di fare il bagno nel lago la cui temperature e sempre 2 gradi piu alta della temperatura del mare.
 Lunedì continuiamo verso l'isola di Lastovo, che per decenni fu chiusa ai visitatori stranieri perché nel passato le forze militari iugoslave qui ebbero la loro base. Per questo fatto l'isola ha conservato la sua originalità, ed c una vera oasi ricca di vegetazione mediterranea. Dopo la pausa per il bagno arriviamo al porto Ubli, capoluogo dell'isola di Lastovo. In caso di cattive condizioni meteorologiche andremo a Vela Luka sull'isola di Korcula.
 Martedì ci dirigiamo verso un'altra isola proibita, quella di Vis. Quest'isola, come quella di Lastovo, verso la fine degli anni Ottanta fu chiusa per i visitatori stranieri. Laddove una volta furono le piste di atterraggio e di decollo dell'aeronautica militare, oggi troviamo vigneti. Passeremo la notte nel porto di Komiza, tranquilla cittadina sulla costa occidentale.
Mercoledì  a sole 5 miglia a sud di Komiza si trova l'isolotto di Bisevo e la famosa Grotta Azzurra. Verso mezzogiorno attraverso un ingresso subacqueo i raggi solari penetrano nell'interno della caverna creando uno spettacolare effetto cromatico. Questo splendido spettacolo si può vedere soltanto quando il mare c calmo e la giornata c soleggiata. Alla caverna si accede con delle piccole barche (circa 5 - 7 € a persona, non compreso nel prezzo). Da Bisevo andiamo a Hvar, isola famosa per il suo clima mite e per i campi di lavanda. Qui potete comprare la lavanda sia come olio eterico disponibile in piccole bottiglie sia in piccole confezioni da utilizzare come protezione contro la tignuola. Il capoluogo dell'isola di Hvar sorge ai piedi della fortezza dalla quale si apre il bellissimo panorama sulle isole Pakleni Otoci. Il pernottamento sarà a Hvar oppure in una delle vicine baie.
Giovedì  proseguiamo verso Stari Grad, il paese piu vecchio sull'isola di Hvar. Stari Grad una volta portava il nome Pharos ed era la capitale dell'isola. Ancora oggi molti monumenti, come il palazzo Hektorovic, fanno da testimoni di quei tempi. Stari Grad ha il ruolo della capitale citta di produzione di vino su quest'isola. Ogni anno alla fine di settembre si formano delle code davanti alle cantine vinicole quando i vinai pressano la loro uva. Da Stari Grad si prosegue verso Bol sull'isola di Brac. Qui si trova una della piu belle spiaggie del Mediteranneo- "Zlatni rat", la quale cambia la sua forma a seguito delle correnti marine. Naturalmente avrete la possibilità di fare il bagno su questa famosa spiaggia. Pernottamento nel porto di Bol.
 Venerdì La nostra meta per oggi c Split, la seconda più grande città croata e capoluogo della Dalmazia. Questa città che ha 1700 anni di storia si sviluppò dal palazzo dell'imperatore romano Diokleziano, inserito nel registro dei patrimoni culturali dell'UNESCO. Dopo aver visitato la città lasciamo Split e ci dirigiamo verso il punto di partenza del nostro viaggio di due settimane - Trogir. Prima di entrare nel porto di Trogir, ormeggeremo in una baia per fare il nostro ultimo bagno nell'Adriatico.
 Sabato sbarco previsto dopo la colazione, verso le 09:00.

Le mille isole dalmate in bici con
Isola di Vis & Rafting sul fiume Cetina (TV)

1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
Trogir, Isola di Šolta, Isola di Brač, Isola di Hvar, Isola di Vis,
Isola di Korčula, Omiš, Split, Trogir


A PARTIRE DA

 
606,00 Euro
A PERSONA

send inquiry

Le mille isole dalmate in bici con Isola di Vis e Rafting sul fiume Cetina
1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
giorno descrizione
Sabato imbarco dalle 11:30 alle 13:00 nel porto di Trogir, presentazione dell'equipaggio e dei passeggeri. Poco dopo tiriamo su l'ancora e ci dirigiamo verso Supetar sull'isola di Brac. L’ isola di Brac c la terza piu grande isola nel mare Adriatico ed c famosa per la pietra calcarea bianca che viene scavata per costruire palazzi e monumenti in tutto il mondo, come ad esempio la Casa Bianca. Arrivati a Supetar prendiamo le biciclette e pedaliamo attraverso Splitska e Postira fino ad arrivare a Pucisca. Ritorneremo poi a Supetar, dove ci aspetta la cena a bordo. Il pernottamento sarà nel porto di Supetar. (ca. 45,8 km in bicicletta)
Domenica
oggi percorriamo l'isola di Brac da nord a sud - la nostra meta c la località balneare di Bol con una delle piu belle spiagge del Mediterraneo: il “Corno d'oro”. L’itinerario passa per Mirca, Sutivan, Lozisce, Nerezisce e Gornji Humac fino a Bol - strada facendo possiamo fermarci per pranzare e per prendere un bicchiere di vino in una delle tipiche taverne dalmatine. Gli amanti delle salite possono venire con noi a fare un salto a Vidova Gora, che con i suoi 778 m é il monte più alto delle isole dell'Adriatico. Sarete premiati con un bellissimo panorama sulle isole di Solta, Hvar e Korcula. Lo sguardo arriverà fino alla penisola di Peljesac, mentre sotto i vostri piedi vedrete la spiaggia "Corno d'oro". Arrivati a Bol ci imbarcheremo e partiremo per Jelsa sull'isola di Hvar. Cena a bordo e pernottamento nel pittoresco porto di Jelsa. (ca. 47 km oppure 67 km in bicicletta)
Lunedì
il percorso di oggi c meno lungo - pedaleremo attraverso gli infiniti campi di lavanda e i vigneti fino a Stari Grad, la più antica località dell'isola. L'isola di Hvar ha il maggior numero di ore di sole e il clima piu mite tra tutte le isole dell'Adriatico. Da Stari Grad il viaggio continua attraverso Selca fino al capoluogo dell'isola, dove ci incontriamo nuovamente a bordo della nostra nave. Ci fermeremo a pranzare in una delle taverne di qualche villaggio dell'isola, cena a bordo. Pernotteremo nel porto di Hvar. (ca. 39 km in bicicletta)
Martedì
dopo la colazione continuiamo la navigazione verso Vis, "l’isola proibita". Durante il regime socialista sull'isola c'era una grande base militare e quindi agli stranieri non era permesso di visitare l'isola. Con l'arrivo della democrazia la forza militare ha lasciato l'isola, e oggi nel terreno dove una volta c'erano le piste dell'aeroporto militare viene coltivata l'uva. Vis ha l'immagine di un paradiso subtropicale con la natura assolutamente intatta. Entrati nel porto di Vis, ci dirigeremo in bici verso la seconda località più grande dell'isola: Komiza. Qui potrete pranzare, poi torneremo a Vis. La cena sarà a bordo, il pernottamento nel porto di Vis. (ca. 35,5 km in bicicletta)
Mercoledì
la mattina presto tiriamo su l'ancora e dopo 3 ore di viaggio entriamo nella baia Vela Luka sull'isola di Korcula. Korcula - dal nome antico di Korkyra - c famosa come "isola nera" per le pinete diffuse su tutta l'isola. La rotta va, attraverso Blato, Smokvice, Cara, Pupnat e Zrnovo fino a Korcula nel lato sudest dell'isola. Eviteremo le maggiori salite della strada principale dell'isola percorrendo le strade locali. Strada facendo avremo la possibilità di fermarci in una delle taverne e osterie. La cena sarà servita a bordo sotto l'indimenticabile veduta della città storica di Korcula. Il pernottamento sarà a Korcula. (ca. 50,5 km in bicicletta)
Giovedì
lasciamo Korcula e mentre navighiamo verso nordovest verso la nostra seguente meta ammiriamo il panorama. Passiamo accanto alla penisola di Peljesac e alle isole di Hvar e Brac e navighiamo verso la terraferma. Ormeggiamo nel porto di Omis, cittadina che sorge sul delta del fiume Cetina. Andiamo in bici verso l'entroterra e verso il canyon del fiume. Passiamo prima lungo il fiume Cetina fino a Radmanove Mlinice. Radmanove Mlinice sono dei mulini vecchi nei quali una volta si produceva la farina. Tutti quelli che si decidono per l’alternativa piu corta, hanno la possibilità di radunarsi a Cetina prima di andare sulla nave a Omis. Se no si sale verso il villaggio di Podaspilje ("sotto le grotte"). Il villaggio deve il suo nome alle numerose grotte che si trovano nell'area montanara che sovrasta il villaggio. Da qui si distende un fantastico panorama sul boscoso canyon e sul fiume Cetina. Prima di ritornare a Omis, faremo la pausa per il pranzo in una delle taverne del villaggio di Svinisce. (ca. 13 km oppure ca. 42,5 km in bicicletta)
Venerdì il viaggio da Omis a Stomorska sull'isola di Solta durerà due ore. Solta c una delle più piccole isole dalmate ed c famosa per il buonissimo olio d'oliva. Passeremo in bici i vecchi villaggi di Gornje, Srednje e Donje Selo. A Maslinica imbarcheremo per l'ultima volta le nostre biciclette per tornare a Trogir. Dopo la cena a bordo, potrete godere la particolare atmosfera di questa città antica passeggiando per le sue strette stradine e i giardini. Il pernottamento sarà nel porto di Trogir. (ca. 20 km in bicicletta)
Sabato sbarco previsto dopo la colazione, verso le 09:00.

DALMAZIA centro-meridionale in bici con DUBROVNIK (TD)
1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
Trogir, Isola di Brač, Pelješac Peninsula, Ston, Elafiti, Dubrovnik, Isola di Mljet,
Isola di Korčula, Isola di Hvar, Isola di Šolta, Trogir


A PARTIRE DA

 
606,00 Euro
A PERSONA

send inquiry

DALMAZIA CENTRO-MERIDIONALE IN BICI CON DUBROVNIK1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
giorno descrizione
Sabato imbarco dalle 11:30 alle 13:00 nel porto di Trogir, presentazione dell'equipaggio e dei passeggeri. Poco dopo tiriamo su l'ancora e ci dirigiamo verso Supetar sull'isola di Brac. L’ isola di Brac c la terza piu grande isola nel mare Adriatico ed c famosa per la pietra calcarea bianca che viene scavata per costruire palazzi e monumenti in tutto il mondo, come ad esempio la Casa Bianca. Arrivati a Supetar prendiamo le biciclette e pedaliamo attraverso Splitska e Postira fino ad arrivare a Pucisca. Pernottamento nel porto di Pucisca. (ca. 23 km in bicicletta)
Domenica
dopo la colazione lasceremo l’isola di Brac e prenderemo rotta verso Peljesac, la seconda penisola più grande della Croazia. A Loviste, un piccolo villaggio sulla costa nordovest della penisola, scaricheremo le nostre bici e proseguiremo il nostro tour via Viganj e Kuciste per arrivare a Orebic. Orebic c il capoluogo della penisola e giace ai piedi del monte Sveti Ilija (961 m). Da Orebic si ha un panorama stupendo. Da Orebic proseguiremo attraverso Postup e Dingac fino ad arrivare a Trstenik dove ci aspetta il nostro motoveliero. Cena e pernottamento. (ca. 44 km in bicicletta)
Lunedì
oggi pedaleremo verso la località di Zuljana, dove si trova una delle spiaggie più belle della Croazia. Da qui proseguiremo verso Ston e Mali Ston, due posti che sono collegati tramite un possente muro lungo ben 5,5 km. Il muro venne costruito nel XIV secolo ed’ c ritenuto il secondo muro più lungo del mondo. Qui troviamo anche le saline più vecchie e più grandi del Mediterraneo, le quali sono in funzione dall’ epoca avanti Cristo. Mali Ston tra l’altro c nota per i suoi allevamenti di ostriche. Dopo una pausa a Ston, proseguiremo il nostro tour verso Prapratno dove ci imbarcheremo sulla nostra nave e proseguiremo verso le isole Elaphiti. Pernottamento in una baia dell’ isola di Jakljan. (ca. 40 km in bicicletta)
Martedì
l’arcipelago delle isole Elaphiti consiste in ben tredici isole e isolotti, delle quali solo tre sono abitate - Sipan, Lopud e Kolocep. Una volta queste isole erano le residenze estive degli aristocratici di Dubrovnik ed c da quei tempi che ritroviamo le numerose ville. La nostra odierna breve tappa in bici ci porta sull’ isola di Sipan da Sipanska Luka a Sudjuradj. Da qui ci imbarcheremo sul nostro motoveliero e proseguiremo verso Dubrovnik dove arriveremo verso l‘ora di pranzo. Il pomeriggio e la serata sono a vostra disposizione per visitare la bellisima città storica di Dubrovnik. La distanza dal porto fino al centro storico c di mezz’ ora a piedi, oppure qualche minuto in pullman (le partenze sono ogni 15 minuti, il prezzo ca. 10 kn, l’ultimo ritorno nel porto verso le ore 02:00). Cena e pernottamento a bordo della nave. (ca. 9 km in bicicletta)
Mercoledì
oggi lasceremo Dubrovnik per proseguire in direzione dell’isola di Mljet. Una parte dell’isola c stata dichiarata parco nazionale - due laghi d’acqua salata (nel più grande dei quali c situato un’isoletta con un monastero) collegati con il mare tramite un canale. Attraccheremo a Sobra dove prenderemo le biciclette. Pedaleremo poi attraverso le pinete per arrivare a Pomona dove ci aspetta il nostro motoveliero per imbarcarci e proseguire verso Korcula. Korcula c una delle città storice più belle della Dalmazia, ed c grazie alla sua immagine fortificata che c conosciuta come la «piccola Dubrovnik». L’isola grazie alle sue vaste pinete, c conosciuta nella storia come «l’isola nera». Pernottamento nel porto della città di Korcula. (ca. 32 km in bicicletta)
Giovedì
dopo la colazione faremo un piccolo giro in bici verso il villaggio di pescatori di Racisce. Da quì proseguiremo sul motoveliero in direzione dell’ isola di Hvar. Dopo il pranzo a bordo e una pausa per il bagno, arriviamo nella città di Hvar, il capoluogo dell’ omonima isola. Pedaleremo per i campi di lavanda e per i vigneti verso Stari Grad, il paesino più antico dell’ isola, fondato nel IV secolo avanti Cristo come colonia greca Pharos. Hvar c tra l’altro l’isola dell’ Adriatico con il maggiore numero di ore di sole all’ anno ed c nota per il suo clima mite. Pernottamento nel porto di Stari Grad. (ca. 13 o 24 km in bicicletta)
Venerdì la navigazione da Hvar a Stomorska sull’ isola di Solta dura due ore. Solta fa parte delle isole piu piccole della Dalmazia, ed c conosciuta per il suo olio d’oliva di prima classe. Pedaleremo per vecchi villaggi Gornje, Srednje e Donje. A Maslinica imbarcheremo per l’ultima volta le nostre bici sulla nave e proseguiremo verso Trogir dove pernotteremo. (ca. 20 km in bicicletta)
Sabato sbarco previsto dopo la colazione, verso le 09:00.

Crociera "ACTIVE & CAPPUCCINO" attraverso
la Dalmazia centro-meridionale
(TC)
1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
Trogir, Split, Isola di Brač, Isola di Hvar, Isola di Korčula, Isola di
Mljet, Pelješac Peninsula, Makarska Riviera, Omiš (rafting), Trogir


A PARTIRE DA

 
576,00 Euro
A PERSONA

send inquiry

Crociera "Active & Cappuccino" attraverso la Dalmazia centro-meridionale1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
 After years of success of our “Island Hopping by Bicycle” and our Hiking cruises, we have decided to combine the two tours and add a twist of culture. Thus, we created a cruise, which could be best described as “active light”. The program – always accompanied by a guide – is perfect for all those who would like to spend their cruise time not only on the sun deck and in the crystal clear waters of the Adriatic Sea, but still don’t want to participate in daily bike rides of 40 or 50 km or hours of hiking. A colourful mixture of sun, swimming, leisurely bike tours (approx. 6 up to 13 km), sightseeing tours, walks, short hikes and, as a highlight, an easy rafting trip. And of course there will be enough time to relax or to happily enjoy a cappuccino. Our “Active & Cappuccino” cruise is also ideal for families with children, because kid’s bicycles can be booked upon request. Following the motto “You can do it all – or just relax”, you can decide, which activities you wish to participate in, or if you prefer spending a day or more on board simply relaxing.
giorno descrizione
Sabato From 11:30 am to 1:30 pm, boarding time in the port of Trogir, our bicycles are awaiting you already on board. Our representatives and guides will welcome you aboard with a drink and you will get to know the crew and the other passengers. After a lunch snack we weigh anchor and head towards one of the bays at the island of Čiovo, to take the first jump into the waters of the Adriatic Sea. After a long swimming break, we sail to Split, Croatia’s second largest city and the capital of Dalmatia. The 1700 year old city was built around the palace of the Roman Emperor Diocletian; today it is protected by the UNESCO. After a city tour, we take a guided walk through the forest park Marjan, located on the homonymous mountain (178 m). Today it is a nature reserve, and there are more than 400 different protected plants. Dinner and overnight stay in the port of Split with its lively atmosphere of a Mediterranean metropolis.
Domenica
After breakfast on board, we invite you for a cappuccino on the famous Riva of Split and watch the bustle of the promenade, before we cast off and head to the island of Brač, located just opposite Split. We drop the anchor in one of the numerous coves with crystal clear water and enjoy a pleasant dip. Lunch on board during the swimming break. The afternoon is reserved for the town of Bol, where we’ll find the most famous beach in Croatia – Zlatni Rat (the “Golden Horn”) – which extends approx. 300 m into the sea. It’s a natural phenomenon, because the tip of the beach is constantly changing its direction with ocean currents, and every few years – during the rare winter storms – the beach is entirely washed away; anyhow, two or three days later it will reappear in all its glory! After our arrival to Bol, you can take a short bike ride to the beach of Zlatni Rat and then go on to the Dominican monastery (approx. 6 km by bike). If you wish, we continue the ride to the village of Murvica, located west of Bol (approx. 10 km). You can have dinner in one of the restaurants in Bol, overnight stay in the little harbour.
Lunedì
On our trip to the island of Hvar, we will first take a swim in a cove on the islet of Zečevo. Then, we continue to the picturesque fishing village of Jelsa. After lunch on board, we ride by bicycle along the seaside to Vrboska and continue to Stari Grad, the oldest settlement on the island of Hvar (approx. 13 km). Stari Grad (the “Old Town”) was once known under the name “Pharos”, the capital of the island, but has lost its leadership centuries ago to the town of Hvar. Still, well maintained monuments bear witness of the splendour of those times, like the Palace Hektorović. Stari Grad has, however, kept its role as the centre of wine production on the island of Hvar, and every year at the end of September, long queues form outside the winery, where wine-makers hand over their grapes. Overnight stay in Stari Grad.
Martedì
We sail around the north-western tip of the island of Hvar towards the homonymous capital of the island. After a guided walk through the city, we’ll take a 20-minute climb to the fortress “Španjola”. From here, we enjoy the unique view over the old town of Hvar and on the offshore islands “Pakleni otoci”. We return to the boat, and during lunch we head towards the island of Korčula. In the fishing village of Račišće we unload the bikes from the deck to ride along the shore to the town of Korčula (approx. 13 km). Korčula has one of the most beautiful old towns in Dalmatia, and because of its fortress-like appearance it is often referred to as “Little Dubrovnik”. In antiquity, because of its vast pine forests, the island was also called the “Black Island”. Overnight stay in the native town of the famous mariner and explorer Marco Polo.
Mercoledì
After breakfast we leave Korčula and cruise to the island of Mljet. Part of the island was declared a national park – two saltwater lakes (in the larger of the two there is a small island with a former monastery) are connected only by a narrow channel to the sea. We moor in the small port of Pomena, just a few steps away from the entrance to the national park. After lunch on board, you can choose whether you want to explore the national park by bicycle or on foot, on one of the many hiking trails. The tour price also includes a boat trip across the big lake to the monastery island. We recommend that you bring your bathing suit, since the temperature of the salt water lakes is always 2°C above the temperature of the sea. After visiting the national park, we enter a deserted bay for the night. In this idyll the Captain’s Dinner will be served in the evening.
Giovedì
We head back north and moor in Orebić on the peninsula of Pelješac. Pelješac is the second largest Croatian peninsula, well-known as the producing area of famous wines such as Postup and Dingač. Orebić is the main centre of the peninsula and is located at the foot of the mountain Sveti Ilija (961 m). After a tour through the town, we walk to the Franciscan convent from the 16th century, 152 meters above sea level. From here there are panoramic views over the sea and the opposite island of Korčula. After lunch on board, in Orebić we will enjoy wine tasting, to convince you of the quality of the wines from the Pelješac peninsula. Again, we hoist the anchor, cruising along the peninsula to the north-west, past the south-eastern end of the island of Hvar and then sail to the mainland. Our destination is the Makarska Riviera, known for its gorgeous beaches of fine gravel, which here, punctuated by short sections of rock, string together like a pearl necklace. Overnight stay in Brela, Baška Voda or Makarska.
Venerdì During breakfast, we sail to Omiš, a small town at the estuary of the river Cetina. In thousands of years the river Cetina shaped a canyon and created bizarre formations in the stone of the riverbed. The crystal clear water, the high cliffs – up to 180 m –, the waterfalls and lakes offer sights of an unspoilt nature.  By bike we ride inland, through the river canyon.  We ride along the Cetina to the mills “Radmanove Mlinice”. After a short break and a visit of the mills, we return to Omiš and load our bikes on deck (about 13 km). A minibus takes us to the starting point of today’s rafting trip, the village of Pavića Most. Of course, before starting our rafting tour and after an energy snack, we will receive the appropriate equipment, and inflatable boats will be steered by experienced skippers. The rafting trip will last approx. 3 hours and take us downriver to the mills “Radmanove Mlinice”. Transfer to Omiš. Those who do not wish to participate in the rafting trip will have opportunity to stroll through the town of Omiš, or to unwind in one of the cafés in the old town. During a late lunch we will continue by boat to Trogir, the starting point of our journey. The old town of Trogir is protected by the UNESCO and is therefore called the “Museum City”. It is quite an experience walking through the winding streets in the afternoon or evening, admiring the impressive walls, towers, churches, frescoes and ceilings, or every now and then just take a look into the old yards.
Sabato sbarco previsto dopo la colazione, verso le 09:00.
 What’s included?…
8 days’ cruise according to the itinerary
“half board plus” incl. Captain’s dinner
English and German speaking guide during the whole cruise
bike rental incl. helmet
guided bicycle tours according to the itinerary
guided sightseeings and hikes according to the itinerary
cappuccino on the Riva of Split
entrance fee to the island of Mljet National Park incl. boat trip to the monastery island
entrance fee to the fortress “Španjola” in Hvar
wine tasting in Orebić
rafting trip on the Cetina river
Notice: Although the itinerary is following the motto “You can do it all – or just relax”, and you can decide which activities you wish to participate in, a refund of unused services cannot be applied.

NOVITA' 2014 - Dalmazia centro-meridionale attraverso il fiume Neretva e MOSTAR (T5)
1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
Trogir, Makarska Riviera, Metković, Bustrip to the river Neretva and Mostar, Trpanj, Island of Mljet, Korčula, Island of Hvar, Island of Brač 


A PARTIRE DA

 
505,00 Euro
A PERSONA

send inquiry

Dalmazia centro-meridionale attraverso il fiume Neretva e MOSTAR (T5)
1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
giorno descrizione
Sabato Embarcation between 11:30 and 13:30 in the port of Trogir. After embarking, you will be welcomed by our guide with a welcome drink and meet the crew and the other passengers. After a snack we will leave Trogir and stop in a bay on the island of Ciovo, where you will have te oportunity to have your first swim in the crystal clear waters of the Adriatic. After we will move to Makarska Riviera known for its beautiful sandy beaches. Evening meal on board and overnight in Brela, Baska Voda and Makarska.
Domenica
We drive along the coast in a southeasterly direction , and after a swimming break, we come to the port of Ploce , where we leave the Adriatic and turn into the mouth of the river Neretva . We drive about 90 minutes upstream to Metković the center of the estuary of the Neretva , which extends over an area of ??20,000 hectares. 12,000 hectares of which belong to Croatia, Bosnia and 8,000 hectares Herzegovina. Originally a pure wetland began in 1880 parts of it to dry up so that they could be used for agriculture. The result was here the largest mandarin production area on the Adriatic Sea , which is also called the " Croatian California " . Boats were once - the larger of them are called here " ladja " smaller " Trupa " - the only means of transport in the delta. Although there are now ways , and roads , some farmers still use this typical of the Neretva delta boats to bring their products through the channels to the markets on the river . The area boasts a rich flora and fauna. In addition to a variety of plants live here alone 310 species of birds, and 34 Süßwasserund 100 marine fish species . 
Overnight in Metković .
Lunedì
After breakfast we travel by coach to the village of Vid closeby where we are welcomed on board the " Lađas " with a typical local brandy. Here we will start approximately 90 -minute boat trip on the river Norin and through the channels of the Neretva Delta. Momići in the bus already waiting for us to continue on to Mostar , the capital of Herzegovina, populated mostly by Croats part of Bosnia - Herzegovina. Upon arrival in Mostar Lunch followed by guided tour of the old town of Mostar . The landmark and namesake of Mostar is the " Old Bridge " (in Croatian : Stari most ) over the Neretva River in the 16th Century was built by Ottoman architect Mimar Hajrudin . It was destroyed during the war in 1993 and reconstructed in the years 1996 to 2004. The bridge and the old town of Mostar were recorded in 2005 in the UNESCO list of world cultural heritage. The bridge is supposed to be a symbol of the peaceful coexistence of different peoples in Mostar , Bosnia and Herzegovina. Near the bridge , the Karadjoz -Beg Mosque, which is open to visitors is located. 
After our return to the ship we go down the river, and after we have reached the Adriatic again , we put over the little village of Trpanj on the Peljesac peninsula.
Martedì
Peljesac, the second largest peninsula in Croatia is characterized by a mountain range, is the highest peak of Sveti Ilija with 961 m. On Peljesac are also the regions famous wines Postup and Dingač. We drive around the north-western tip of the peninsula and after a swimming break, we will head towards the Pomena bay on the island of Mljet. Part of the island was declared a national park - two saltwater lakes (in the larger of the two lakes is a small island with a former monastery) are only by a narrow channel connected to the sea. Opportunity to visit the National Park (admission included boat ride to the monastery about 15 €, payable locally). We recommend a swim in the salt water lakes, the temperature is always 2 ° C above the temperature of the sea. Overnight in Pomena.
Mercoledì
We head north again and head for the island of Korcula. The island was in ancient times due to its pine forests, also called the "Black Island". We first anchor in a bay to a long swim break before we start the city of Korcula. Korcula has one of the most beautiful old towns in Dalmatia and is often called due to its fortification called "Little Dubrovnik". Overnight in the birthplace of the famous navigator and explorer Marco Polo.
Giovedì
From Korcula we head towards Hvar - the island is known for its mild climate and vast fields of lavender. In one of the bays of the islet Šćedro, about halfway between Korcula and Hvar located, we drop the anchor and take a swimming break. Then we drive around the northwest tip of the island to the oldest settlement on the island of Hvar - Stari Grad. The place was once called "Pharos" the capital of the island, his leadership role but lost to the town of Hvar centuries ago. Even today, well-preserved sights such as the Palace Hektorović the splendor of those times. Stari Grad has its role as a center of wine production on the island of Hvar and the end of September each year there are long queues in front of the winery when the wine growers deliver their grapes. Overnight in Stari Grad.
Venerdì After breakfast we set about to Bol on the island Brac. Here is the most famous beach in Croatia - Zlatni Rat Golden Horn) that extends several hundred meters into the sea. A natural phenomenon, because the tip of the beach constantly changes direction with the ocean current , and every few years it happens on rare storms in the winter, the beach is completely washed away to show two or three days later in its full glory ! We anchored off the beach Zlatni Rat , where we spend our last swimming break our journey . We weigh anchor and to the islands of Brac and Solta vorbeifahrend , we return to our starting point , Trogir, which is also called " museum city " under the auspices of the UNESCO-protected old town. It's a great experience to stroll on a guided walking tour through the winding streets and the mighty walls, towers , churches, frescoes and vaults or just to throw every now and then a glimpse of the old yards .
Sabato sbarco previsto dopo la colazione, verso le 09:00.

ROTTA DEL CAPITANO (T7)
1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
Exclusive Captain's Routes - the insider tip for individualist


A PARTIRE DA

 396,00 Euro
A PERSONA

send inquiry

ROTTA DEL CAPITANO
1 settimana da Trogir - partenze il Sabato
descrizione

It is not easy to set up routes at the desk that would turn out to be ideal for the entire season. Once an itinerary is advertised, the captain must follow it. Anyhow, our cruises among a thousand islands cannot be as precise as the Swiss Railways, but rather go hand in hand with nature. How can the obligation of a tour operator, who needs to describe the travel programme, be reconciled with the experience that it is often best to decide spontaneously to stay in a sheltered bay to swim, or to moor in a small fishing village, the name of which never showed up in the printed programme? Just leave it to the captain – spontaneously and without any obligation to adhere to the usual routes – to create his route, depending on the weather and to show his guests familiar sites, as well as hidden secrets outside these routes. This was the wish of our captains, who often tell us: “The happiest of our charter guests are those, with whom we discuss the programme and the route together.” In order to make this possible also for our guests who book their cruises individually, and not as part of a charter group, we have listened to the proposals of our guests and captains and offer special Captains’ Tours, following the motto: “Let’s trust the captain – he will put together an interesting route for us, because ultimately, he knows the sea and the Croatian islands best!”

Sabato Sbarco previsto dopo la colazione, verso le 09:00.

Dove siamo
Contatto

Trogir, Obala Bana Berislavica 23
+385 (0)21 796 290
GSM:
+385 (0)95 8056 096
E-mail:
info@kairos-trogir.com
My status
Modalità di pagamento
  - Bonifico bancario
  - Carta di credito
AmericanexpressDinersMastercardVisa
Croazia info, Mar adriatico, Storia croata, Località famose, Multimedia